Come riconoscere il Betta splendens è una delle prime domande  che un neofita si pone.  “Questo che Betta è?” viene continuamente  ripetuto  sul  forum  da chi ha iniziato da poco ad appassionarsi di Betta splendens . Il Betta splendens viene suddiviso in varietà, tali  varietà  hanno come tratto  identificativo  la forma della coda e il colore del corpoIn questo articolo mostreremo come identificare il nostro Betta semplicemente osservandone la coda.

 

Vt – Vailtail – Questa è il tipo di coda più comune che potete vedere anche nei negozi d’acquariofilia delle vostre città, questa coda è fluida e cadente ed è regolata da un gene dominante, pertanto anche incrociandolo con un’altra varietà di Betta la maggioranza dei piccoli saranno Vt.

 

St – Spadetail – Questa è una mutazione della coda a velo, questi soggetti possono trovarsi in una nidiata di Vt ed essere confusi da un occhio poco attento con delle femmine a causa della coda corta, questi soggetti sono riconosciuti da IBC come una varietà a sé, il loro utilizzo in accoppiamento potrebbe dare come risultato nella nidiata alcuni soggetti ancestrali, questo ovviamente dipende dal corredo genetico dei soggetti che allevate.

 

 

Rt – Roundtail – Un’altra mutazione genetica del Vt facilmente riscontrabile in una nidiata di Betta Vt. La coda si mostra breve come nel Plakat (Pk) ma è più ampia ed aperta sui raggi, ne risulta una coda molto attraente una volta divaricata cosi come si evince dall’immagine.

 

Dt – Deltatail – Mutazione del Vt, quando è divaricata si apre con un angolo di circa 45°, questa coda solitamente è molto più corta che nel Vt, tuttavia alcuni soggetti manifestano delle code molto lunghe che potrebbero essere confuse erroneamente con quelle del Vt.

 

[

Sd – Superdelta – Prosegue l’evoluzione della coda a delta, è una coda sempre più breve della coda a vela (Vt) ma sempre molto più larga in ampiezza quando divaricata, dovrebbe raggiungere un angolo che si avvicina notevolmente ai 180°, generalmente 150°/170°.

 

Hm – Halfmoon – l’orgoglio di ogni allevatore di Betta splendens, una varietà molto diffusa tra questi anche se ancora in Italia poco reperibile nei negozi a causa delle difficoltà in allevamento di mantenere questo gene nelle generazioni successive. Con la coda divaricata deve raggiungere i 180° e non meno, anche la lunghezza della coda è abbastanza sviluppata in questi soggetti.

 

Rt – Rosetail – ll Rosetail è un evoluzione dell’Halfmoon, i raggi tipici delle pinne dell’Halfmoon manifestano in questa varietà delle ramificazioni abbondanti che producono quella conformazione caratteristica della coda che somiglia, appunto, ad un petalo di rosa.

 

Ft – Feathertail – Simile al Roseitail del quale conserva la stessa genetica discendendo dall’Halfmoon, ma molto più appariscente e decorative nel pinnaggio caudale, che una volta completato pienamente il proprio sviluppo somigliano a delle piume svolazzanti, tale pinnaggio con questo effetto straordinario a piumino si può addirittura estendere alle pinne dorsali ed anali.

 

Pk – Plakat – Questo è il Betta che più si avvicina alla forma selvatica ha una pinna caudale molto corta in confronto alle varietà selezionate per l’estensione delle pinne con un apertura che può variare comunque dai 45° fino ai 170°, questa varietà è particolarmente robusta infatti, a differenza delle varietà a pinnaggio lungo non si riscontrano casi significativi di putrescenza delle pinne .

 

Pkhm – Plakat halfmoon – esiste una varietà di Plakat con pinne quindi corte che tuttavia evidenzia un estensione dei raggi caudali pari all’Halfmoon cioè di 180°, questa apertura può in alcuni casi essere addirittura superata aprendo i propri raggi oltre i 180° in questo caso questi soggetti prendono il nome di Overhalfmoon Plakat.

 

Dt – Doubletail – la coda di questi soggetti si manifesta con due lobi elastici. Può manifestarsi questa caratteristica su: Halfmoon, Delta, Superdelta, Vailtail, Crowntail.

 

Ct – Crowntail – E’ una delle code di Betta in assoluto più popolari, alcuni allevatori trovano queste code trasandate e poco attraenti ma è evidente che molti altri invece trovano questa coda tra le più belle code realizzate nella selezione del Betta. La coda del Crown si manifesta con ramificazioni multiple (generalmente 2 ma si può arrivare fino a 5) su ogni raggio che finiscono per estendersi oltre la vela caudale.

 

Kct – King Crowntail – questa è una selezione del Crowntail dove i selezionatori stanno lavorando geneticamente sulle estensioni che escono dalla vela caudale con l’obiettivo di ridurre al minimo l’estensione mantenendo invariata la caratteristica estensione biforcuta dei raggi caudali.

 

Pkct – Plakat crowntail – Questa è una selezione abbastanza recente di  Plakat, presenta i medesimi raggi scoperti del Crowntail a pinne lunghe, su un pinnaggio però molto più corto..

 

Hs – Halfsun – Questa eccelsa e rara varietà di Betta è ottenuta da un incrocio tra Halfmoon x Crowntail che se si riesce a ottenere la selezione ricercata, manifesta una coda con un apertura di 180° ed estensioni sbalorditive oltre che a code lunghissime. Tuttavia è frutto di un gene recessivo ed è quindi una coda difficile da realizzare.
Se volete approfondire questo e altri argomenti vi invitiamo a visitare il nostro forum.

fonte : Bettaglobe / Bettaportal

Commenti

commenti

2731 - Visite totali - 1 - Visite odierne -
Massimo Butera
Biografia da aggiungere