Betta: genetica e descrizione del colore Nero

Genetica dello strato nero

Il colore nero nel Betta è una delle varietà di colorazione fra le più affascinanti, lo strato nero è il più profondo nella colorazione dei Betta e viene caratterizzato dalla melanina, che dona un colore scuro che varia dal bruno al nero intenso. Il colore nero fa parte delle colorazioni Non iridescenti. Scopo di questo articolo è far conoscere le variazioni di intensità del colore nero nei Betta e le particolari sfumature che si possono ottenere, da incroci selezionati di alcuni tipi di Betta. Il colore nero può subire 4 mutazioni. Le principali possono essere 3. Blond, Melano e Cambodian. Molto più rara è l’Albinismo.

La mutazione Blond è caratterizzata da una quantità minore di melanina. Il pesce risulterà quindi con colori di intensità minore al normale, come se i colori fossero sbiaditi. Questo è un carattere recessivo.

La mutazione Melano è caratterizzata da una quantità maggiore di melanina. In questi casi il pesce risulterà di un colore intenso e uniformemente distribuito. Come per il Blond anche il carattere Melano è recessivo.

La mutazione Cambodian è la più popolare mutazione dello strato nero. Questa comporta la totale mancanza di pigmento nero; quando gli strati di colore successivo non mutano, fa si che il pesce risulti di una colorazione chiara al corpo, e pinne di colore rosso. Il carattere Cambodian e recessivo, ma questo non impedisce di trasmetterlo alla prole.

Colorazioni Nere

La colorazione nera nei Betta assume vari nomi secondo le sfumature e l’intensità del nero: Nero Melano; Black lace; Black Orchid; Copper Black; Double Black ect.

Il Nero Melano
Il Nero Melano è sicuramente la più bella colorazione che può assumere un Betta a base scura. Molto rara perché le femmine di questo particolare colore risultano al 99% sterili. Viene considerato il vero colore nero. Essendo le femmine sterili, i maschi vengono riprodotti con altre varianti di Nero e molte volte anche con colori iridescenti come il Blu, questo causa l’alterazione del colore, ne consegue che per ottenere nuovamente soggetti puri bisogna attendere svariate generazioni.

Il Black Lace
Il Black Lace è una colorazione a base scura che difficilmente si avvicina alla profondità e intensità dei Melano. Viene caratterizzato dalla presenza di iridescenza, questo fa si che molte volte non vengano ammessi nella categoria nera durante le manifestazioni, ma vengano relegati alla categoria Dark Bicolor (Bicolori a base scura). Questa colorazione prevede che le pinne risultino di colore chiaro o Cellophane (prive di pigmento) il che deriva dal fatto che questo nero e Marble-basic. Le femmine di Black Lace sono fertili, ma incrociando il Lace con il Melano, non si otterranno subito il 100% neri, perché il gene che regola il carattere nero è diverso. Recentemente allevatori incrociando Black Lace x Melano hanno ottenuto una nuova colorazione chiamata Double Black, che è caratterizzata da un nero molto intenso con femmine fertili.
Black Lace:

Double Black:

Il Black Orchid
Si racconta che questa colorazione prenda il nome da Henry Yin, che usò questo nome per descrivere un Crowntail Dark Bicolor. La differenza sostanziale di questa colorazione è che diversamente dal Lance non proviene da base Marble-Black ma dal Melano, caratterizzandosi con eccessiva presenza di iridescenza sul corpo e parte delle pinne. Mantiene la forte intensità del colore Melano.
Un Betta Black Orchid che rispetta la colorazione originale.

Altro Betta che non rispetta la colorazione originale.

Il Copper Black
Il Copper a base nera è molto recente come colorazione; non si conoscono ancora perfettamente i dati genetici.

Esistono anche altri nomi per lo più commerciali legati alla colorazione nera.

Una di queste è il Black Devil.

Il Black Devil non è altro che un Black Orchid che invece di manifestare iridescenze, manifesta il carattere rosso. Non si possono ottenere buoni soggetti facendone riprodurre due dello stesso colore, quindi la loro nascita è frutto della fortuna.

Altra variante è il Black Butterfly.
Questo Colore si caratterizza per la presenza del gene VF (Variegated Fins) che da alla colorazione una caratteristica inconfondibile, infatti il corpo e parte delle pinne risultano nere, mentre le estremità delle pinne sono bianche o trasparenti (da non confondere con il Black Lance che le ha totalmente trasparenti).

Da menzionare anche il Black Dragon, che rientra nella categoria dei metallici è che verrà approfondito in seguito.

Autore: Cosimo Cillo

Per ulteriori approfondimenti su questo e altri argomenti vi invitiamo a venire sul nostro forum.

Commenti

commenti

2200 - Visite totali - 1 - Visite odierne -
Massimo Butera
Biografia da aggiungere