Il Limnobium levigatum è una bellissima pianta di superficie, di piccole dimensioni ma che produce radici lunghe fino a 20cm; originaria del Centro e Sud America, non ha grandi esigenze di luce, ha una crescita veloce ed è ottima per assorbire nitrati e fosfati dall’acqua. Contribuisce ad ossigenare l’ambiente acquatico, ed è molto utile in vasche con anabantidi poichè funge da supporto per la costruzione del nido di bolle.

Immagine:

  

Nome:

 Limnobium Laevigatum

Famiglia:

 Hydrocharitaceae

Posizione:

 superficie galleggiante

Descrizione:

 pianta galleggiante dal diametro di circa 5 cm con foglie carnose e verdi

Distribuzione Geografica:

 sud America

Allelopatia:

 non conosciuta

Valori

 

pH:

 da 5.0 fino a 7.8

GH:

 8/20

KH:

 4/10

Temperatura:

 18°C – 28°C

Riproduzione:

 si riproduce tramite getti che si sviluppano lateralmente alla pianta madre

Luce:

 preferibilmente intensa, ma cresce anche con luce media

Fertilizzazione:

 non necessaria

mantenimento:

 facile

Vai all’articolo:

 

Vai al forum:

 ambi

Link:

 

 

 

 

 

Commenti

commenti

1272 - Visite totali - 3 - Visite odierne -
Nadia Desiree Ruma
Mi chiamo Nadia Desiree Ruma e sono appassionata di acquariofilia da diversi anni. La mia passione non nasce da bambina come accade a molti. Ho sempre considerato gli acquari come qualcosa di affascinante e misterioso, ma troppo complicato per me. Ma spesso la vita ci riserva sorprese inaspettate, infatti, ormai diversi anni or sono, mi ritrovai con mio figlio ad una sagra di paese dove egli vinse un bellissimo pesciolino rosso. E' così che è iniziata la mia avventura in questo fantastico mondo. La mia passione principale si rivolge al biotopo asiatico ed a tutti gli esseri viventi che ne sono protagonisti: pesci e piante. Nel tempo è cresciuto l'interesse per le piante acquatiche, esseri meravigliosi senza la cui compagnia i nostri pesci non potrebbero vivere in un ambiente salubre ed armonioso. Mi sono dedicata anche all'allevamento di specie non asiatiche, ma il biotopo asiatico ed il Betta splendens rimangono la mia principale passione ed oggetto, continuo, di studio.