Biotopo Sud-Est Asiatico: l’habitat delle acque veloci.

asiat

Il Sud-Est Asiatico è  spesso un punto di riferimento per chi ha la passione dell’acquariofilia,  essendo questo un territorio molto esteso, in cui possiamo trovare una grande varietà di ambienti  acquatici differenti; possiamo restare affascinati dalla complessità di questi habitat , per le tantissime specie che popolano queste acque e per le molte piante che vi sono presenti, da quelle che crescono rigogliose nelle acque limpide degli stagni assolati, a quelle che si adattano alle zone d’ombra, e alle acque torbide che attraversano la foresta pluviale.

Leggi tutto ...

L’uso della torba come substrato

Foglie quercia

Nelle vasche dedicate a specie che prediligono acque tenere e scure, sono solito utilizzare un vecchio sistema che mi ha sempre dato buoni frutti.
Si tratta, in pratica, di usare della normale torba bionda di sfagno come substrato.
La potete acquistare nei garden center o nei negozi di fiori, l’importante è che non sia fertilizzata in nessun modo e che il residuo organico sia quasi nullo.

Leggi tutto ...

BADIS BADIS

maschio

Il Badis badis è una specie molto interessante, ha un comportamento particolare infatti pur essendo di ridotte dimensioni è da considerarsi un pesce molto territoriale ed aggressivo, è un abile predatore, e viene anche chiamato pesce camaleonte per i suoi improvvisi cambiamenti di livrea, ad esempio se viene stressato o si spaventa. Il Badis badis appartiene alla famiglia dei Badidae, è originario del bacino del Gange ed è una specie consigliata per chi predilige il biotopo asiatico ed è alla ricerca di pesci interessanti da poter allevare.

Leggi tutto ...

MACROPODUS OCELLATUS

1

Il genere Macropodus comprende 9 specie diverse, questi Labirintidi sono pesci che appartengono sempre alla famiglia degli Osphronamidae, e alla sottofamiglia dei Macropodusinae come i Betta, quindi anche loro si accoppiano attraverso l’abbraccio fra maschio e femmina.

Il Macropodus ocellatus, meno conosciuto rispetto al Macropodus opercularis, è una specie che rientra nel gruppo dei pesci poco diffusi ed alquanto sottovalutati, nonostante abbia una bella livrea ed è relativamente facile da allevare, soprattutto se consideriamo il range di temperatura che tollerano ed i valori dell’acqua.

Leggi tutto ...

MALATTIE DEL BETTA SPLENDENS

3 (1)

Prenderci cura del nostro Betta implica anche conoscere quali sono le principali e più frequenti malattie che possono colpirlo, spesso riconoscere tempestivamente i sintomi di una patologia ed iniziare in questo modo, il prima possibile, una cura adeguata equivale ad aumentare notevolmente le possibilità di successo.
Riconoscere una malattia fin dai primi sintomi non è affatto semplice, questa capacità si acquisisce solo con l’esperienza e cercando di ampliare la nostra cultura acquariofila attraverso la lettura di articoli specifici; a tale scopo ho deciso di realizzare una guida in cui sono menzionate le principali malattie che possono colpire il Betta splendens.
Innanzitutto, voglio ricordare che il rimedio migliore per ogni patologia è sempre la prevenzione, un pesce in salute e quindi con un SISTEMA IMMUNITARIO forte è capace di contrastare benissimo da solo ogni tipo di infezione, senza l’aiuto di un medicinale. Una salute ottimale per il nostro Betta può essere garantita soprattutto da tre accorgimenti importanti:

Leggi tutto ...